Una mini guida completa, con tutte le tecniche, per dipingere e decorare le pareti di casa da soli.

Scegliere il colore per la parete: i toni del rosa.

Qualche settimana fa, rispolverando un articolo del blog, vi ho parlato del significato della scelta dei colori per la casa. Oggi voglio fare un piccolo passo indietro, proponendovi una guida per trasformare, da soli, le pareti di casa.

Decorare con la pittura.

La prima tecnica che vi propongo per decorare la parete è la più utilizzata: la pittura.

Scegliere il colore per la parete: i toni del verde.

Pitturare una stanza è una pratica che a tutti è capitato di fare, una volta nella vita. E’ un modo veloce per rinfrescare un ambiente, rimetterlo a nuovo rendendolo più luminoso e pulito.
Se volete cimentarvi nel pitturare le stanze di casa da soli iniziate con lo scegliere la pittura più adeguata.

Pittura a tempera: è la più diffusa ed economica, ma anche la meno resistente perché con il tempo tende a sfarinare e può richiedere l’uso di fissativo prima di pitturare.

L’idropittura lavabile: è una pittura di alta qualità che non sfoglia, ed è anche molto coprente.

Idropittura traspirante: lo dice la parola stessa, è una pittura che non trattiene l’umidità.

Idropittura al quarzo: è un tipo di rivestimento che dura molto a lungo nel tempo.

Scegliere il colore per la parete: i toni della sabbia.

Se siete attente alle scelte eco-friendly in materia di pitture ecologiche vi consiglio anche la lettura di questo articolo a loro dedicate.

Anche la scelta del colore delle pareti può richiedere del tempo, perchè non sempre la migliore è il colore bianco. In queste immagini potete vedere alcune ispirazioni di toni di colore adatti a un soggiorno. Dovete anche ragionare sull’intensità con cui utilizzare una nuance. Se preferite toni pastello, potete dipingere anche tutte le pareti della stanza; al contrario se amate i colori decisi e intensi, concentratevi su di una sola parete.

Dopo aver scelto il tipo di pittura e il colore che preferite, preparate la stanza per essere pitturata. Portate al centro più arredi possibili. Coprite zoccoli e profili delle porte con il nailon e lo scotch protettivo. Per preparare le pareti alla pittura potreste aver bisogno di stuccare e carteggiare eventuali crepe o fessure.

La pittura va stesa con il rullo, mentre il pennello si utilizza solo per piccoli dettagli.

Esisteno poi alcune varianti alla stesura del colore con il classico rullo. La prima è la pittura sfumata. Per farvi capire l’effetto finale vi allego la foto di un mio recente lavoro.

La pittura sfumata.

Pitture sfumate come si fanno.

A questo link trovi le indicazioni di come si realizza questa particolare tecnica di pittura delle pareti che richiede l’uso dello spruzzo. Consiste nel iniziare dal basso della parete con un colore, sfumandolo fino a raggiungere la parte superiore con un cambio di tinta (nella foto dal rosa al verde acqua).

I rulli decorativi: cosa sono e come funzionano.

Una moderna variante al tradizionale rullo, che aiuta a dipingere decorando la tinta unita, è il rullo decorativo.

The painted house rullo per decorare immagine

I rulli decorativi si trovano facilmente presso i negozi hobby center o anche in internet e sono relativamente economici (30/40 euro).

Il rullo decorativo va fissato al supporto che presenta un rullo spugna. Il rullo spugna deve essere bagnato di colore, poi si aggancia il rullo decorativo e si ruota in modo che tutte le facce si riempiano di tinta.

Rullo da pittura paint roller

Quando il rullo è inchiostrato bene da tutti i lati, si appoggia sulla parete, e, dall’alto verso il basso, si decora.

La scelta del colore del rullo decorativo dipende dai vostri gusti: tono su tono per un effetto vedo non vedo. Se invece scegliete un tono a contrasto con il colore della parete, otterrete un effetto molto deciso e il decoro sarà molto visibile.

Cambiando tipologia di pittura, potete utilizzare il rullo decorativo anche su pavimenti o altri oggetti, come un mobile o un tessuto.

Adesso passiamo alla regina del “decorare le pareti”: la carta da parati.

Intramontabile Carta da Parati

Carta da parati wall and deco modello bersaglio.

Abbandonata dai decoratori per molti anni, la carta da parati è oggi protagonista indiscussa del nuovo decoro delle pareti. Le aziende più di tendenza, ne propongono con tantissimi materiali innovativi, con decori a rilievo o con stampe davvero uniche.
Se una volta l’abitudine era quella di decorare l’intera stanza, la moderna tendenza invece è quella di decorare una sola parete in tutta la stanza, il più delle volte con un disegno che assomigli quasi un murales.

Agora wall and deco carta da parati immagine.

Immagine di carta da parati wallanddeco modello porta.

Il segreto del successo di questa decorazione sta nello scegliere, prima di tutto quale parete rivestire, e poi il soggetto corretto per lo stile della stanza.

Come vedete dalle foto scelte per la mia rassegna sul decorare le pareti di casa, i soggetti possono sottolineare in modo preciso uno stile industrial o una stanza dal sapore vintage.

carta da parati nella stanza da letto.

Wallanddeco modello AIRES

Praticamente è possibile rivestire qualsiasi stanza della casa, cucina e bagno inclusi.

Carta da parati in bagno: esempio.

Nel caso di quest’ultime, come per altre stanze umide, è meglio scegliere una carta vinilica. Sull’utlizzo delle carte da parati in bagno trovi maggiori informazioni in un post dedicato solo all’argomento BAGNO-CARTE DA PARATI in questa sezione.

Wet system di WallandDecò: cosa fare per mettere la carta da parati in bagno, immagine esempio.

L’applicazione della carta da parati richiede un po’ di attenzione. La prima fase prevede la preparazione del sottofondo, che deve essere: liscio, pulito, senza crepe o altri rivestimenti. Se andate a sostituire una vecchia carta da parati, prima dovete rimuoverla.

Per rimuovere la carta da parati vecchia utilizzate un solvente specifico diluito in acqua calda. Si lascia agire il solvente per 10 minuti e quando la vecchia carta è ben bagnata, rimuovila partendo dalla parte superiore e tirando verso il basso.
La nuova carta da parati, prima di essere fissata a muro, deve essere preparata. Ritaglia le fasce della lunghezza verticale del muro, lasciando cinque centimetri di abbondanza. Se il soggetto è continuativo ritaglia e prova tutti gli incastri prima di incollare. Posa la carta da parati con il disegno verso sotto, sopra un tavolo, ben distesa. Applica la colla su tutto il retro partendo dal centro e andando verso i lati. Aspetta 10 minuti che la colla per carta da parati “tiri” cioè inizi a far presa. La carta da parati si applica dall’alto verso il basso, una fascia alla volta.

Altre idee per decorare le pareti DIY

Se invece sei una inguaribile pasticciona e non vuoi cimentarti con colle e adesivi, un’ultima moda facile ed economica è quella delle decorazioni per pareti come gli stickers e gli stucchi.

Adesivi da muro con uccellini non in gabbia

Gli stickers sono degli adesivi murali in PVC colorato preincollati che possono essere applicati sulla parete già dipinta in modo facile e veloce. Gli adesivi da muro hanno un costo molto contenuto (dai 30 ai 100 euro) e regalano un decoro alla parete che può essere rimosso anche dopo poco tempo, in modo veloce, facile e senza residui.

La parete che accoglie lo stickers deve essere pulita e liscia. Per il soggetto c’è davvero l’imbarazzo della scelta: ve ne ho proposto già qualcuno tempo fa, in un post dedicato proprio agli adesivi murali.

decorare le pareti con i rosoni di gesso o polistirolo.

esempio di composizione di decorazione parete.

Fai restare di stucco gli ospiti!

L’idea degli stucchi (o rosoni) è davvero un’alternativa, per chi cerca decori originali. I rosoni che una volta si utilizzavano per i soffitti classici, erano in gesso. Adesso si possono acquistare dei rosoni in polistirolo ad alta densità, davvero ben fatti e, una volta dipinti, é impossibile capire la differenza tra il gesso e il polistirolo.

I rosoni in polistirolo hanno un basso costo (meno di 100 euro) e un peso davvero minimo, tanto che per essere applicati alla parete e sufficiente un po’ di silicone. In questo caso, la mossa vincente è provare la composizione a terra prima di fissarla definitivamente a muro.

Esempio di come decorare le pareti con la carta.

Ecco un’ultima idea decor davvero per tutte amanti del DIY: un volo di farfalle di carta appese con una goccia di silicone trasparente. Un’idea tridimensionale che lascerà i vostri ospiti a bocca aperta.

Cristiana Rosada | modaearredamento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *